Informazioni CQC

In breve il CQC è la qualifica professionale per il conducente di mezzi che richiedono una patente superiore.

I corsi di rinnovo CQC sono articolati su 35 ore obbligatorie.

NON SONO PREVISTI ESAMI FINALI.

Nella nostra sede di Camposampiero (Padova) in via Bonora 59
ORGANIZZIAMO CORSI SERALI O IL SABATO MATTINA.
clicca per il prossimo corso
Per accedervi bisogna contattare il nostro ufficio prima dell'inizio di ogni corso.

FAQ sui Corsi CQC

Carta di Qualificazione del Conducente
Data la naturale variabilità di tali informazioni non possiamo assicurare la loro esattezza, anche se assicuriamo tutto il nostro impegno affinchè lo siano. Per maggior informazioni potete, comunque, contattarci.


1) A chi serve il CQC?
A tutti coloro che intendono guidare di professione veicoli per i quali occorre la patente C, D, C+E, D+E. Nulla cambia per chi è autista professionale di autovetture, ad esempio tassisti ed autisti di vetture da noleggio con conducente.


2) Chi è esentato dal CQC?
Si allega estratto della Circolare – 10/08/2007 – Prot. n. 77898/8.3 – Obbligo del possesso e rilascio della CQC
OGGETTO: Obbligo del possesso e rilascio della carta di qualificazione del conducente.
Con circolare prot. 29092/23.18.03 del 27 marzo 2007 la scrivente Direzione Generale ha fornito indicazioni in ordine all'applicazione delle norme in materia di formazione dei conducenti professionali.
A seguito di ulteriori approfondimenti con i rappresentanti dei SIIT e con gli operatori del settore, si rende necessario fornire nuovi chiarimenti in materia di obbligo del possesso della CQC, nonché di rilascio della stessa. Le disposizioni contenute nella presente circolare abrogano le disposizioni in contrasto previste dalla circolare prot. 29092/23.18.03 del 27 marzo 2007.
1. Conducenti esentati dall'obbligo di possedere la carta di qualificazione del conducente.

Ai sensi dell'art. 16 del D. L.vo 286/2005, la CQC non è richiesta ai conducenti:
a) di veicoli la cui velocità massima autorizzata non supera i 45 km/h;
b) di veicoli ad uso delle forze armate, della protezione civile, dei pompieri e delle forze responsabili del mantenimento dell'ordine pubblico, o messi a loro disposizione;
c) di veicoli sottoposti a prove su strada a fini di perfezionamento tecnico, riparazione o manutenzione, e dei veicoli nuovi o trasformati non ancora immessi in circolazione;
d) di veicoli utilizzati in servizio di emergenza o destinati a missioni di salvataggio;
e) di veicoli utilizzati per le lezioni di guida ai fini del conseguimento della patente di guida o dei certificati di abilitazione professionale;
f) di veicoli utilizzati per il trasporto di passeggeri o di merci a fini privati e non commerciali;
g) di veicoli che trasportano materiale o attrezzature, utilizzati dal conducente nell'esercizio della propria attività, a condizione che la guida del veicolo non costituisca l'attività principale del conducente.
Per quanto riguarda le esenzioni previste ai punti f) e g) riferentesi ai conducenti di veicoli adibiti ad uso proprio, va chiarito che detta esenzione non si applica nel caso in cui il conducente del veicolo risulti assunto alle dipendenze di un'impresa con la qualifica di autista. In tal caso, infatti, non vi è dubbio che la guida del veicolo viene effettuata a carattere professionale.
Va, inoltre, chiarito che non sono esentati dall'obbligo del possesso della CQC i conducenti di scuolabus per i quali era richiesto il CAP KD, a prescindere dal fatto che l'attività sia esercitata in conto proprio o per conto di terzi.


3) Come si consegue?
Per quanto riguarda il trasporto persone, il CQC viene rilasciato per conversione a chi ha conseguito prima del 9 settembre 2008 il CAP D, documento che da quella data non ha più valore. E' possibile effettuare la conversione del cap, ma non guidare autobus, fino a tutto dicembre 2008 sempre che sia stato conseguito prima del 9-9-2008. Dopo tale data il CQC si consegue con esame dopo aver seguito un corso di 280 ore o in alternativa un corso accelerato di 140 ore. Per il trasporto merci chi ha la patente C prima del 9-9-2009 può chiedere la CQC per documentazione, chi la consegue dopo tale data deve fare l'esame.


4) Quali sono le modalità dell'esame?
L'esame per il conseguimento del CQC è possibile dopo aver seguito un corso di 130 ore teorico + 10 ore di guide presso autoscuole o centri abilitati.Tale corso è obbligatorio ed è previsto l'obbligo di frequenza e può esser fatto solo da persone abilitate a tale scopo. Successivamente è previsto l'esame finale in motorizzazione. In caso di esito negativo si può ripetere entro un anno. In caso di esito ancora negativo o passato tale termine occorre rifare il corso da capo.


5) Chi lo rilascia?
Come per le patenti, il CQC viene rilasciato dall'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile.


6) Quanto tempo è valido? Quando scade?
Il CQC ha una durata di 5 anni, dopo i quali si dovrà seguire un corso di 35 ore di aggiornamento per rinnovarlo, allegando l'attestato di frequenza. Attenzione: a differenza di quanto avviene per il CAP, la durata del CQC non è collegata a quella della patente. Il corso può essere svolto a partire da 18 mesi prima della scadenza. Senza poter guidare nel frattempo, si può rinnovare fino a 2 anni dopo la scadenza. Passati 2 anni dalla scadenza si necessita l'esame.


7) Sono autista di taxi o di NCC, mi serve il CQC?
No. Resta invariato la necessità di conseguire il CAP B. Chi ha il CAP D può convertirlo in CQC trasporto persone e CAP B. Attenzione: il CQC da solo, senza CAP B, non permette di guidare taxi. A tutti gli effetti diverranno due documenti diversi.


8) Come funzionano i punti sulla patente?
Dal 5-4-2008 se le infrazioni sono avvenute alla guida di veicoli per il quale sarà previsto il CQC i punti saranno detratti da tali documenti e non dalla patente. In pratica si avranno due punteggi: quello della patente e quello del CQC. Nel periodo di transizione (5-4-2008 : 9-9.2009) la stessa regola sarà applicata per il trasporto cose a condizione che l'autista abbia già conseguito la carta di qualificazione del conducente. In caso negativo saranno tolti i punti dalla patente.


9) Quanti punti ha la CQC?
Come sempre: 20 punti all'inizio. In caso di decurtazioni sarà possibile, come per le patenti, un corso di recupero in autoscuola per un totale di 9 punti a corso. Nel caso in cui i punti saranno tutti decurtati sarà necessario fare un esame di revisione sulle stesse materie oggetto del corso di conseguimento. In caso di bocciatura il CQC sarà revocato e sarà necessario un nuovo corso più l'esame finale.


10) Se conseguo una nuova patente, o smarrisco la vecchia, cosa devo fare?
Dato che il CQC è collegato alla patente di guida, infatti in esso vi è indicato il numero, occorre chiedere il duplicato del CQC.